Consigli

Aconito da fiore perenne: coltivazione e cura, tipi e varietà, dove cresce

Aconito da fiore perenne: coltivazione e cura, tipi e varietà, dove cresce


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La pianta dell'aconito appartiene alla categoria delle piante perenni estremamente velenose. Nonostante ciò, il fiore ha un valore decorativo e viene utilizzato nella medicina popolare in dosaggi minimi.

Descrizione della pianta aconito

L'aconito è un intero genere di piante erbacee velenose della famiglia Buttercup. Il fiore è caratterizzato da steli dritti e foglie arrotondate, palmate, fortemente sezionate di una ricca tonalità verde. Una pianta perenne cresce in media fino a 60 cm.

Gli esemplari più alti di aconito possono raggiungere i 2 m

Come si può vedere dalla foto e dalla descrizione del fiore dell'aconito, la pianta porta grandi grappoli apicali, costituiti da gemme a campana, simili a elmetti o cappe a sbalzo. Il colore è blu, viola, lilla e anche bianco o giallo. L'aconito si dissolve nella seconda metà dell'estate e può fiorire fino all'autunno.

Qual è la differenza tra aconito e lottatore

Il lottatore è il secondo nome per aconito. Non c'è differenza tra i concetti. La pianta può anche essere trovata sotto i nomi di papalina, erba della lombalgia e radice di lupo, ma molto meno spesso.

Dove cresce l'aconito

Aconitum è ampiamente distribuito in tutto il mondo. Puoi incontrarlo in Nord America e Asia centrale, Europa e Tibet, Mongolia e Pakistan. In Russia, cresce nella Siberia occidentale e Altai, nella zona forestale della zona centrale. Il lottatore è molto resistente, alcune specie si trovano anche nel clima artico.

Tipi e varietà

La pianta dell'aconito nell'emisfero settentrionale è rappresentata da diverse centinaia di specie, 75 delle quali possono essere trovate in Russia. È utile familiarizzare con le varietà di wrestler più comuni.

Altaico

Altai Aconite (Aconitum altaicum) raggiunge un'altezza media di 1,5 m. La pianta ha foglie sezionate di un verde brillante e produce gemme blu intenso, raccolte in grandi infiorescenze. Il lottatore si dissolve a fine giugno o inizio luglio e mantiene il suo effetto decorativo per circa 20 giorni.

Le specie di aconito Altai possono fiorire di nuovo all'inizio dell'autunno

Riccio

L'aconito riccio (Aconite volubile) ha un gambo sottile e attorcigliato lungo circa 2 m. Appartiene alla specie rampicante, può avvolgere non solo i supporti, ma anche le piante vicine del giardino. Cresce in modo più abbondante nel sud della Siberia e nell'Estremo Oriente. I boccioli blu scuro del lottatore sono rappresentati da infiorescenze molto grandi - fino a 100 cm di lunghezza.

L'aconito riccio fiorisce alla fine di luglio e può mantenere il suo effetto decorativo per circa 45 giorni.

Klobuchkovy

Il napellus, o blu, aconito (Aconitum napellus) porta ricchi fiori azzurri, a forma di cappuccio di un monaco. La pianta si alza in altezza in media di 1,5 m, e inizia nel periodo di decoratività da luglio.

L'aconito del nodulo è particolarmente diffuso nella corsia centrale

Aconito di Fisher

L'aconito di Fisher (Aconitum fischeri) cresce principalmente in Estremo Oriente nelle foreste decidue e miste. La pianta di solito cresce fino a 1,6 m, da luglio porta gemme blu brillante, a volte bianche.

La fioritura dell'aconito di Fischer continua fino ad ottobre.

Motley

L'aconito variegato (Aconitum variegatum) è comune nella parte europea della Russia. È una pianta tuberosa con foglie dense sezionate, fiorisce da metà luglio. I boccioli di questo tipo di lottatore sono blu o blu scuro, larghi fino a 2 cm.

L'aconito variegato è coltivato dal 1584

Barbuto

L'aconito barbuto (Aconite barbatum) sorge a circa 1,2 m dal suolo. Gli steli della pianta sono dritti, leggermente pubescenti, le foglie sono sezionate in fette strette alla base. In piena estate, il lottatore porta gemme giallo zolfo.

Importante! L'aconito di questa varietà si trova anche sotto il nome di steppa.

L'aconito barbuto cresce principalmente in Estremo Oriente e in Siberia

Alto

Aconitum alto (Aconitum septentrionale) può sorgere su un fusto spesso fino a 2 m. Si apre a metà estate in orari standard, diffuso nella corsia centrale. I fiori di questo tipo di lottatore sono viola.

L'aconito alto viene coltivato attivamente come pianta coltivata

Dzungarian

L'aconito dzungariano (Aconitum soongaricum) è diffuso in Kazakistan e Kirghizistan. Cresce fino a 1,3 m, il gambo del lottatore è dritto e forte, con pubescenza pronunciata. Una foto e una descrizione della pianta dell'aconito riportano che nella seconda metà dell'estate la specie porta grandi gemme blu-viola lunghe fino a 4 cm.

L'aconito dzungariano si trova esclusivamente sulle pendici settentrionali delle montagne, su terreni umidi

Antidotale

L'antidoto aconito (Aconite anthora) è una pianta perenne alta fino a 1 m. Le foglie della pianta sono ovoidali, sezionate ripetutamente, i fiori sono gialli e grandi. La specie è molto decorativa, una caratteristica caratteristica è il buon tasso di sopravvivenza dopo il trapianto in età adulta.

Attenzione! Contrariamente al suo nome, l'antidoto dell'aconito giallo è anche una pianta velenosa.

Il combattente antidoto è anche chiamato antoroide

Dubravny

La quercia aconitica (Aconitum nemorosum) cresce esclusivamente nelle regioni di chernozem sui pendii della steppa e nelle foreste di latifoglie. I fiori della specie sono di colore giallo paglierino, compaiono in luglio e agosto. La pianta sale non più di 60 cm.

Anche su terreni umidi e nutrienti, l'aconito di quercia cresce molto lentamente.

Settentrionale

L'aconito settentrionale (Aconitum excelsum) si trova nella parte europea della Russia e nelle regioni fredde, principalmente nelle foreste. I fiori della pianta sono lilla o biancastri, a volte bianchi. Il periodo decorativo inizia alla solita ora - in piena estate.

In altezza, il lottatore del nord è in grado di raggiungere i 2,5 m

Baikal

L'aconite Baikal (Aconitum baicalense) ha un fusto denso e diritto e foglie verdi e glabre, tagliate in cinque parti. Il lottatore fiorisce con pennelli sciolti, costituiti da gemme viola scuro lunghe solo circa 1,5 cm. La pianta fiorisce a luglio.

La pianta dell'aconito Baikal si alza fino a 1 m dal suolo

Arcuate

L'aconito arcuato o avvolgente (Aconitum arcuatum) si trova principalmente nelle foreste dell'Estremo Oriente. È una pianta simile a una liana alta fino a 2,5 m, popolare nella coltivazione. Il lottatore fiorisce dall'inizio di agosto con gemme blu scuro.

L'aconito arcuato è in grado di mantenere un aspetto attraente in giardino fino al gelo

Attenzione: l'aconito è una pianta velenosa

Il lottatore è molto velenoso. Contiene numerosi alcaloidi e acidi pericolosi per la salute umana, aconitina e ipoaconitina, cumarine e tannini. Un grave avvelenamento da aconito può essere fatale in soli 20 minuti, quindi è necessario maneggiare la pianta con molta attenzione.

Tutti i tipi di lottatori sono velenosi in un modo o nell'altro: non esistono varietà sicure per gli animali e gli esseri umani. Tra i più tossici ci sono:

  • Dzungarian;
  • Pescatore;
  • Baikal;
  • barbuto;
  • settentrionale;
  • Coreano;
  • Riccio;
  • Amur.

Si ritiene che le specie vegetali europee e le varietà di lottatori ornamentali contengano meno sostanze tossiche rispetto alle piante perenni selvatiche delle regioni meridionali e orientali. Tuttavia, rimangono ancora molto pericolosi per l'uomo.

È necessario lavorare con l'aconito solo con guanti stretti, è opportuno proteggere gli occhi e gli organi respiratori. È severamente vietato toccare il viso dopo il contatto con la linfa della pianta. Al termine del lavoro, le mani devono essere lavate accuratamente con sapone.

Aconitum nella progettazione del paesaggio

Nonostante la tossicità dell'aconito, i giardinieri apprezzano il suo aspetto attraente. Una pianta alta con grandi gemme e una lunga fioritura attira l'attenzione e adorna quasi tutti i siti.

Nella progettazione del paesaggio, viene utilizzato l'aconito:

  • per decorare recinzioni e gazebo;

    L'aconito alto ravviva lo spazio intorno a recinzioni e muri

  • per creare contrasto nelle composizioni floreali;

    L'aconito ha un bell'aspetto nelle piantagioni singole e di gruppo

  • per decorare aree vuote.

    L'aconito può essere piantato nell'angolo più lontano del giardino, dove non interferirà e ravviverà lo spazio.

L'aconito si sposa bene con altre piante perenni: daylilies, camomille, iris e peonie.

Caratteristiche della riproduzione dell'aconito

La pianta del lottatore viene propagata in diversi modi:

  1. Dividendo il cespuglio. La procedura viene eseguita per esemplari adulti circa ogni quattro anni. Nel processo, la pianta viene scavata e il rizoma viene tagliato con una pala affilata, lasciando almeno tre gemme di crescita su ciascuna divisione. Quindi la piantina viene trasferita in una buca precedentemente preparata, cosparsa di terra, pacciamata e annaffiata.
  2. Per talea. A metà maggio, diversi germogli lunghi circa 15 cm vengono tagliati in un lottatore adulto e germogliati in una mini serra. Dopo la comparsa delle prime foglie, l'aconito viene trasferito su un terreno aperto.
  3. Semi. La pianta del lottatore viene seminata in autunno direttamente nel terreno per la stratificazione naturale. Dall'alto, il materiale di piantagione viene cosparso di uno strato di letame per l'isolamento. In primavera, dopo che la neve si sarà sciolta e il terreno si sarà riscaldato, il giovane aconito darà i suoi primi germogli.
  4. Tuberi. Quando si propaga in questo modo, è necessario far germogliare il materiale di piantagione a casa o in condizioni di serra su più gemme, quindi trasferirlo a terra.

Il metodo del seme per allevare un lottatore è usato relativamente raramente. È scomodo coltivare piante varietali con il suo aiuto, poiché le caratteristiche uniche di solito non vengono preservate.

L'aconito si presta facilmente alla propagazione vegetativa e attecchisce rapidamente

Piantare e prendersi cura dell'aconito in campo aperto

Il lottatore è una pianta abbastanza resistente. È adatto alla coltivazione nella corsia centrale, nel nord e nelle regioni meridionali.

Tempistica

Con la propagazione dei semi, la pianta dell'aconito viene piantata in piena terra in autunno poche settimane prima del freddo. È possibile trasferire le talee o le talee del lottatore a terra durante la stagione di crescita, ma è meglio farlo in primavera o fino a metà ottobre.

Sito e preparazione del terreno

La pianta del lottatore si sente ugualmente bene nelle zone soleggiate e in ombra parziale, può svilupparsi, anche sotto grandi alberi o vicino alle pareti degli edifici. L'attenzione principale dovrebbe essere prestata al terreno, dovrebbe essere aerato e nutriente, sufficientemente umido, ma non paludoso.

Alcuni giorni prima di piantare l'aconito, è necessario scavare una buca circa il doppio delle dimensioni del tubero o dell'apparato radicale della pianta. I terreni magri sono arricchiti con compost o humus e il terreno pesante e argilloso viene diluito con ciottoli e macerie. La metà della buca è coperta con una miscela di terreno da giardino, torba e sabbia in quantità uguali e vengono aggiunti 20 g di fertilizzanti minerali complessi per il lottatore.

Algoritmo di atterraggio

Piantare l'aconito non è particolarmente difficile. I tuberi di una pianta con una grande gemma e radici, talee o talee germogliate vengono abbassate in un buco preparato e cosparse con il resto del terreno. In questo caso, non è necessario approfondire profondamente il lottatore, altrimenti sarà difficile per lui svilupparsi. Quando si piantano talee e talee, è importante assicurarsi che il colletto della radice non vada sottoterra.

Il terreno alle radici dell'aconito può essere pacciamato con paglia

Immediatamente dopo la semina, la pianta viene annaffiata abbondantemente. È necessario lasciare uno spazio di almeno 20 cm tra le singole copie.

Programma di irrigazione e alimentazione

Nonostante la mancanza di pretese e la resistenza della pianta del lottatore, per una buona fioritura ha bisogno di un'alimentazione regolare:

  1. Per la prima volta, i fertilizzanti vengono applicati in primavera all'inizio della stagione di crescita: la pianta perenne viene annaffiata con infuso di escrementi di uccelli o verbasco per una rapida crescita.
  2. La seconda alimentazione della pianta con nitroammofos viene effettuata quando compaiono i boccioli.
  3. Per la terza e quarta volta, il lottatore viene fertilizzato durante l'estate con potassio secco e fosforo.

L'intervallo tra le medicazioni dovrebbe essere di circa 25 giorni. Non è consigliabile utilizzare la cenere per gli aconiti, abbassa l'acidità del terreno e questo è indesiderabile per la pianta.

Per quanto riguarda l'irrigazione, il lottatore viene inumidito secondo necessità, in media due volte al mese con tempo asciutto. La pianta non deve essere versata, il terreno deve rimanere ben ventilato.

Diserbo e allentamento

Dopo ogni irrigazione, il terreno sotto la pianta deve essere allentato. Altrimenti, lo strato superficiale del terreno si trasformerà in una crosta, che impedirà l'accesso dell'ossigeno all'apparato radicale. Almeno una volta al mese, si consiglia di estirpare il terreno dalle erbacce, che portano via i nutrienti e l'umidità dall'aconito.

Svernamento

La maggior parte delle specie della pianta di aconito tollera bene il freddo invernale, ma le piante perenni devono ancora essere isolate. Con l'inizio del gelo, l'erba viene tagliata quasi a filo del terreno, dopodiché viene ricoperta da uno strato di torba di circa 10 cm, sopra vengono inoltre posti rami di abete rosso o foglie cadute.

Importante! Con l'inizio della primavera, il rifugio deve essere rimosso in modo che le radici oi tuberi del lottatore non siano bloccati dal calore e dall'umidità in eccesso.

Malattie e parassiti

Alcune malattie fungine rappresentano un pericolo per il lottatore. Tra loro:

  • muffa polverosa - il fungo porta al rapido appassimento della pianta;

    Quando vengono colpiti dall'oidio, i gambi e le foglie sono ricoperti da una fioritura biancastra.

  • mosaico ad anello: una malattia virale è trasmessa principalmente dagli afidi, non può essere curata;

    Con i virus del mosaico, le foglie delle piante sono ricoperte da motivi e macchie gialle o brunastre.

  • inverdimento dei fiori: un altro virus deforma i boccioli di aconito e cambia la loro tonalità.

    Con l'inverdimento virale, anche l'aconito blu diventa giallo-verdastro e bianco.

I disturbi fungini della pianta del lottatore sono ben eliminati dai fungicidi Skor e Fundazol, nonché dalle soluzioni di permanganato di potassio e aglio. Con virus incurabili, è importante pensare a piantagioni vicine sane, è per questo motivo che gli esemplari colpiti vengono urgentemente bruciati.

La pianta di aconito in giardino può anche soffrire di parassiti. Il pericolo maggiore è rappresentato da:

  • afide: un piccolo insetto si riproduce in grandi colonie e può essere rapidamente distrutto da un lottatore;

    Gli afidi si nutrono della linfa dei fiori e delle foglie dell'aconito

  • nematodi: i piccoli vermi di solito infettano il sistema radicale della pianta e quindi causano la deformazione degli steli e delle foglie.

    I nematodi sono pericolosi perché sono riconoscibili nelle prime fasi.

Per eliminare i parassiti, i farmaci speciali consentono: Aktara, Phosphamide, Conifor e altri. Se la pianta è leggermente infestata, è possibile utilizzare una soluzione di sapone fatta in casa.

La composizione e il valore della pianta

L'aconito contiene non solo tossine pericolose, ma anche elementi utili, questo è dovuto al suo valore medico. In particolare, la pianta del lottatore contiene:

  • tannini e saponine;
  • cumarine e resine;
  • acidi fumarico, benzoico e citrico;
  • daucosterolo e mesainodizolo;
  • cromo, selenio, piombo e bario;
  • acido oleico e miristico;
  • inositolo;
  • acido stearico;
  • potassio e cromo;
  • Sahara;
  • alcaloidi;
  • zinco e rame;
  • flavonoidi;
  • amido;
  • boro e nichel;
  • vitamina C;
  • magnesio e ferro.

Se usato con attenzione in dosaggi magri, le proprietà curative di un lottatore, o aconito, possono aiutare con molte malattie.

Le proprietà curative dell'aconito alle erbe

Grazie alla sua ricca composizione chimica, la pianta ha numerose proprietà curative. In particolare, l'erba:

  • combatte i processi batterici e riduce la febbre;
  • aiuta con l'infiammazione;
  • ha un effetto calmante in caso di stress;
  • promuove l'espettorazione;
  • smette di sanguinare e aiuta con la diarrea;
  • serve come un buon diuretico.

La pianta contiene ormoni naturali, quindi puoi usarla con una mancanza di estrogeni.

L'aconito è noto come un potente antidolorifico naturale

L'uso dell'aconito nella medicina tradizionale

L'aconito velenoso è usato per scopi medicinali sia nella medicina popolare che in quella ufficiale.Viene utilizzato principalmente con metodi esterni, in alcuni casi è consentito l'uso interno di farmaci. La pianta porta benefici quando:

  • infezioni purulente e parassiti della pelle;
  • disturbi del sistema nervoso;
  • malattie delle articolazioni e della colonna vertebrale;
  • ascessi;
  • nevralgie e reumatismi;
  • sifilide;
  • tumori oncologici.

Attenzione! Si consiglia di coordinare ulteriormente il trattamento con la pianta dell'aconito con un medico che ti aiuterà a scegliere lo schema e i dosaggi corretti.

Ricette

La medicina tradizionale offre ricette per diversi rimedi efficaci a base di aconito. Ciascuno di essi contiene un massimo di sostanze preziose.

Decotto

Un decotto acquoso della pianta del lottatore viene preparato secondo la seguente ricetta:

  • un cucchiaino di radice secca viene versato con 250 ml di acqua bollente;
  • Tenere a bagnomaria per 15 minuti;
  • raffreddare sotto il coperchio per 45 minuti;
  • filtrato.

È necessario utilizzare il prodotto in un cucchiaino a stomaco vuoto tre volte al giorno. Il farmaco a base vegetale viene conservato per non più di tre giorni, anche in frigorifero.

La quantità massima di sostanze preziose è concentrata nelle radici dell'aconito

Tinture

Ci sono due ricette principali per fare una tintura alcolica della pianta di aconito. Per uso esterno, eseguire il seguente rimedio:

  • 50 g di radici secche vengono versati su 250 ml di vodka;
  • insistere sotto il coperchio per 14 giorni;
  • passato attraverso una garza per rimuovere i sedimenti.

Il prodotto finito del lottatore dovrebbe avere un colore marrone scuro di tè fortemente fermentato. Una tintura della pianta viene utilizzata per sfregare con reumatismi, tubercolosi e dolori muscolari. È possibile utilizzare non più di 15 ml di prodotto per l'applicazione sulla pelle e in presenza di disturbi cardiaci - solo 5 ml.

La tintura alcolica del combattente aiuta con l'artrosi

Se usi la tintura della pianta per essere dentro, usa una ricetta diversa:

  • 10 g di radice di aconito vengono versati in un bicchiere di vodka;
  • insistere in un luogo buio per una settimana, tremando di tanto in tanto;
  • filtrare attraverso una garza.

Un tale rimedio viene preso solo goccia a goccia, fino a tre volte al giorno, il combattente curativo deve essere diluito in 50 ml di acqua.

Unguento

Per disturbi articolari, mal di testa e mialgia, aiuta un unguento fatto in casa a base di aconito. Lo fanno in questo modo:

  • 10 g di radice fresca del lottatore vengono schiacciati e 100 ml di aceto vengono versati in un contenitore con un collo stretto;
  • mettere a bagnomaria ed evaporare a fuoco basso fino a quando il liquido si sarà scurito;
  • aggiungere 50 ml di olio vegetale alla miscela e incubare sul fornello per un'altra ora.

Successivamente, il prodotto deve essere raffreddato a temperatura ambiente e filtrato.

Unguento a base di pianta, il lottatore viene massaggiato sulla pelle in una quantità non superiore a 10 g alla volta

Regole di applicazione

I farmaci dell'aconito sono usati per disturbi articolari, raffreddori e malattie oncologiche. In ogni caso, la medicina tradizionale offre regimi di trattamento separati.

Tintura di aconito per la leucemia

Per la complessa terapia della leucemia, viene preparata una tintura alcolica di una pianta velenosa: un cucchiaino di radice secca schiacciata viene versato con 250 ml di vodka e tenuto al buio per due settimane. L'algoritmo di trattamento del lottatore si presenta così:

  • il primo giorno, una goccia dell'agente viene diluita in 50 ml di acqua e assunta tre volte al giorno a stomaco vuoto;
  • il secondo giorno e quelli successivi aggiungere un'altra goccia di tintura vegetale per la stessa quantità di liquido;
  • al raggiungimento delle dieci gocce si interrompe il dosaggio e si assume il medicinale a volume costante per dieci giorni;
  • quindi iniziano a ridurre gradualmente la quantità di agente alcolico, anche goccia a goccia al giorno.

Quando il dosaggio raggiunge nuovamente una goccia della tintura del lottatore, diluita in 50 ml di acqua, sarà necessario fare una pausa di un mese. Successivamente, il corso viene ripetuto e in totale è necessario eseguire sette cicli di trattamento.

Aconito per il raffreddore

Con infezioni virali respiratorie acute e influenza, e soprattutto con un forte aumento della temperatura, qualche tempo dopo aver mangiato, è necessario prendere due piccoli cucchiai del solito decotto della pianta. È meglio farlo prima di coricarsi, nel qual caso la febbre diminuirà notevolmente al mattino. È necessario continuare il trattamento fino a quando la temperatura elevata non scompare completamente.

Tintura di aconito per i reumatismi

Con un'esacerbazione dei reumatismi, il seguente rimedio è utile:

  • la radice del combattente nella quantità di 100 g viene versata in 1 litro di vodka;
  • insistere in un luogo caldo e buio per tre giorni, tremando di tanto in tanto;
  • dopo la scadenza del periodo, filtrare il liquido annerito.

Applicare una tintura della pianta del lottatore esternamente per lo sfregamento. Dopo la procedura, le articolazioni doloranti vengono avvolte in un panno di lana e vanno a letto, e al mattino la benda viene rimossa e l'area interessata viene trattata con un panno imbevuto di acqua fresca. In totale, la terapia deve essere continuata per almeno un mese.

Strofina la tintura del lottatore sulla pelle fino a completo assorbimento

Sintomi di avvelenamento e pronto soccorso

Anche con un uso attento dell'aconito secondo le ricette, non si può escludere un sovradosaggio della pianta. Può essere riconosciuto dalle seguenti caratteristiche:

  • salivazione abbondante;
  • arrossamento improvviso della pelle, che viene rapidamente sostituito da un forte pallore;
  • fotofobia;
  • nausea, vomito e diarrea;
  • dolore all'addome e al cuore;
  • intorpidimento della pelle;
  • mancanza di respiro e minzione ridotta.

Tali segni compaiono in media 1,5-2 ore dopo un sovradosaggio da parte di un lottatore. In caso di avvelenamento da piante, l'aconito di lupo deve indurre immediatamente ripetuti vomiti fino a quando lo stomaco è completamente vuoto. Allo stesso tempo, dovresti bere molta acqua pulita, è utile prendere carbone attivo. Ma i mezzi per fermare la nausea e la diarrea sono severamente proibiti.

Attenzione! Indipendentemente dalla gravità dei sintomi dell'avvelenamento, il combattente deve chiamare immediatamente un'ambulanza.

Limitazioni e controindicazioni

In alcune condizioni, è impossibile prendere decotti e tinture della pianta di aconito in linea di principio, né con metodi interni né esterni. Le controindicazioni per un lottatore includono:

  • gravidanza e allattamento;
  • allergia vegetale individuale;
  • ipertensione o ipotensione;
  • malattia epatica cronica;
  • insufficienza renale;
  • malattie infettive acute;
  • gravi disturbi cardiovascolari;
  • dipendenza da alcol e droghe;
  • malattie mentali e malfunzionamenti del sistema nervoso.

L'uso di prodotti a base vegetale è vietato ai minori di 18 anni.

Raccolta e approvvigionamento di materie prime

Le radici del lottatore vengono raccolte tra agosto e ottobre. Usando una pala, l'intera pianta viene scavata, i tuberi vengono separati insieme a sottili germogli di alimentazione e lavati in acqua fredda. Successivamente, le materie prime vengono essiccate in una stanza ben ventilata o sotto un capannone fino a quando l'umidità evapora completamente.

Tutti gli strumenti e le superfici dopo l'asciugatura del lottatore devono essere lavati accuratamente

Foglie e fiori vengono raccolti a giugno e luglio. Le parti verdi vengono tagliate con un coltello affilato, ordinate e anche asciugate all'aria aperta al riparo dalla luce solare diretta. Quando lavora con la pianta, il lottatore usa i guanti.

Conservare l'aconito in un contenitore di vetro al buio e al fresco, fuori dalla portata di bambini e animali. La durata di conservazione delle materie prime è di due anni.

Conclusione

La pianta dell'aconito è molto velenosa, ma se usata correttamente porta benefici all'organismo. Quando si utilizza un combattente, è importante osservare dosaggi scarsi e seguire esattamente le ricette collaudate.


Guarda il video: Datura stramonio e belladonna, le piante delle streghe, pronte per Halloween! (Febbraio 2023).

Video, Sitemap-Video, Sitemap-Videos