Consigli

Malattie del crisantemo e loro trattamento: foto dei sintomi e misure preventive

Malattie del crisantemo e loro trattamento: foto dei sintomi e misure preventive


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Le malattie dei crisantemi devono essere conosciute dalle fotografie per riconoscere i disturbi sui fiori nel tempo. La maggior parte delle malattie è curabile, a condizione che sia iniziata non troppo tardi.

Sintomi di malattie e parassiti nei crisantemi

I crisantemi sono colpiti da una varietà di malattie fungine e parassiti. Allo stesso tempo, i segni dei disturbi sono per molti versi simili. Se sui germogli, sulle foglie e sui fiori della pianta compaiono sintomi allarmanti, allora per il giardiniere questo dovrebbe essere un motivo per un attento esame del crisantemo.

Puoi capire che una pianta è stata esposta a parassiti o funghi dai seguenti segni:

  • ingiallimento e appassimento: quasi tutte le malattie portano al fatto che il fogliame della pianta cessa di ricevere nutrimento e si secca;
  • la comparsa di punti e macchie scure, a volte le foglie di crisantemo si macchiano a causa della vegetazione disturbata, a volte i punti sono spore fungine o larve di parassiti;
  • l'arricciatura e la morte del fogliame nella parte inferiore della pianta, questo accade spesso con marciume radicale o infezione da nematodi;
  • l'aspetto di una placca insolita sulle foglie e sui gambi di una pianta, ad esempio, un acaro lascia una ragnatela leggera sul retro dei piatti fogliari;
  • deformazione delle gemme e mancanza di fioritura, questo accade spesso quando infestato da cimici dei prati.

Per qualsiasi malattia, appaiono delle macchie sulle foglie della pianta.

Quando si verificano i primi sintomi allarmanti, è necessario esaminare le piante e stabilire di quale malattia hanno sofferto.

Malattie del crisantemo e loro trattamento

Ci sono diversi disturbi principali che colpiscono più spesso i crisantemi. Si tratta principalmente di malattie fungine, ma a volte i fiori soccombono agli effetti dei virus.

Septoria

I sintomi della malattia sono macchie sul fogliame di una pianta perenne in fiore. All'inizio sono gialli, quindi acquisiscono gradualmente una tonalità marrone scuro e nera, crescono e si fondono l'uno con l'altro. La malattia si diffonde dal basso verso l'alto, prima soffrono le foglie della radice della pianta. Se non inizi a trattare la septoria, può portare alla morte completa di una pianta perenne.

La septoria può essere riconosciuta da macchie giallo-marroni

Liberarsi della septoria nelle prime fasi è abbastanza semplice. È necessario rimuovere completamente le foglie colpite e quindi trattare la pianta con preparazioni liquide o di rame bordolesi: vetriolo, soluzione HOM.

Importante! Se il trattamento non funziona e la malattia continua a diffondersi, il crisantemo colpito può solo essere distrutto. Altrimenti, il fungo potrebbe diffondersi nelle piantagioni vicine.

Ruggine bianca

La malattia fungina ha sintomi caratteristici. Innanzitutto, sulle foglie compaiono aree più chiare e sul lato inferiore dei piatti fogliari compaiono macchie arancioni di una struttura farinosa. Nel tempo, la malattia si diffonde attraverso il fiore, il crisantemo si indebolisce e inizia a sbiadire. Una tale pianta non può più fiorire correttamente.

La ruggine bianca appare con macchie arancioni farinose sul fondo e aree chiare sulla parte superiore della foglia.

Per curare la ruggine, è necessario tagliare urgentemente tutte le foglie con macchie chiare e arancioni. Dopodiché, devi sfoltire i cespugli di crisantemo per fornire libero accesso all'aria e spruzzare l'aiuola con liquido bordolese o solfato di rame. Successivamente, i crisantemi devono essere annaffiati con molta attenzione in modo che l'acqua non cada sulle loro foglie.

Fusarium

Una malattia fungina colpisce il sistema radicale. Ma i primi sintomi diventano evidenti sulle foglie, ingialliscono e diventano marroni, iniziano ad asciugarsi e cadere. La nutrizione della pianta viene interrotta, il crisantemo cessa di ricevere i nutrienti dal terreno nei volumi richiesti e alla fine muore.

Con il fusarium, le foglie si ricoprono di punti e ingialliscono

Per curare la malattia, è necessario rimuovere le foglie e i fiori colpiti. Piantare crisantemi viene spruzzato con liquido bordolese e il terreno viene versato con soluzioni che aumentano l'acidità. per esempio, solfato di potassio o nitrato di ammonio. Le singole piante che hanno sofferto troppo della malattia sono meglio eliminate, è quasi impossibile salvare un apparato radicale gravemente colpito.

Muffa polverosa

Il fungo infetta molto spesso i crisantemi con tempo umido e caldo. La malattia si manifesta con una fioritura riconoscibile sulle foglie, biancastra, grigio cenere, con una struttura farinosa. Con il progredire della malattia, le placche fogliari iniziano ad appassire e muoiono, la pianta interrompe i processi vegetativi e muore.

L'oidio lascia un rivestimento grigio-biancastro sul fogliame

Puoi far fronte all'oidio con fungicidi standard: solfato di rame, soluzione HOM, Fundazol aiuta bene. Prima di spruzzare l'aiuola, devi prima rimuovere le foglie colpite dai crisantemi e anche eliminare completamente le piante fortemente colpite.

Cancro alla radice batterica

La malattia appartiene alla categoria degli incurabili, sebbene non colpisca molto spesso i crisantemi. Il sintomo più eclatante del cancro batterico sono le escrescenze sugli steli della pianta. Il cancro si sviluppa rapidamente, il crisantemo non solo smette di fiorire, ma muore anche completamente.

Il cancro batterico si manifesta come escrescenze sugli steli

Quando compaiono segni allarmanti, il crisantemo malato deve essere rimosso completamente dall'aiuola, è impossibile salvarlo. La pianta colpita dalla malattia viene bruciata e il terreno in cui è cresciuto viene trattato con una soluzione di formalina. Non puoi piantare altre piante in quest'area per almeno un mese.

Mosaico di crisantemo

Una delle malattie più pericolose per il crisantemo è il mosaico virale. È abbastanza facile riconoscerlo: sulle foglie di una pianta infetta compaiono macchie irregolari di una tonalità chiara. Il crisantemo inizia a crescere più lentamente, i suoi fiori diventano più piccoli e il fogliame diventa giallo, di conseguenza, la fioritura si interrompe completamente.

Il mosaico macchia le foglie di crisantemo e non può essere trattato

È impossibile curare la malattia del mosaico. I crisantemi colpiti devono essere semplicemente rimossi dal sito in modo che la malattia non si diffonda alle piante vicine.

Parassiti e controllo del crisantemo

Oltre alle malattie, i parassiti del giardino minacciano i crisantemi. Ci sono molti insetti particolarmente pericolosi per i fiori.

Nematode fogliare

Il parassita più pericoloso dei crisantemi sono i nematodi, piccoli vermi rotondi difficili da vedere ad occhio nudo. Si ibernano nel terreno o in detriti vegetali non puliti e con l'inizio del calore si spostano sugli steli e sui piatti fogliari.

Puoi riconoscere il nematode dai suoi sintomi caratteristici: macchie giallo-marroni sulle foglie, che si diffondono dal basso verso l'alto. Le macchie coprono gradualmente tutti i piatti fogliari verdi della pianta, si fondono tra loro, le foglie colpite si arricciano e cadono.

Quando vengono infettati da un nematode, sulle foglie compaiono macchie scure.

Nematoda è un parassita, quando appare, il materiale vegetale deve essere semplicemente distrutto. Il crisantemo infetto viene rimosso dall'aiuola insieme al terreno adiacente, il terreno viene accuratamente trattato con insetticidi, ad esempio Aktara.

Attenzione! È meglio combattere i nematodi in modo profilattico, monitorare la pulizia del sito, rimuovere i rifiuti in tempo e pacciamare le aiuole per l'inverno.

Afide

Gli afidi sono un parassita molto comune delle piante perenni in fiore. È abbastanza difficile notarlo da lontano, ma se guardi le foglie più da vicino, sulla superficie posteriore delle foglie si noteranno piccoli insetti verdi o rossastri.

Gli afidi si nutrono della linfa delle foglie e dei germogli di crisantemo. Se non combatti l'insetto, in una sola estate, l'afide sarà in grado di distruggere tutte le piante perenni in fiore. Il parassita non è solo molto vorace, ma depone anche le uova più volte a stagione.

Gli afidi possono mangiare quasi completamente i cespugli di crisantemo

È necessario combattere gli afidi spruzzando. Se i crisantemi non sono gravemente colpiti, sarà sufficiente una soluzione di sapone o cipolla. Con abbondanti infezioni, è meglio usare sostanze chimiche insetticide: Aktellik, Aktara.

Acaro di ragno

Le piantagioni di crisantemo sono danneggiate dagli acari. Di solito compaiono all'inizio della primavera e più vicini all'autunno, è difficile notarli all'inizio. Ma nel tempo, i sintomi diventano evidenti: il fogliame di cui si nutre la zecca inizia a diventare marrone e si asciuga, e una leggera fioritura di ragnatela appare sul retro delle foglie.

Quando appare un acaro, le foglie dal basso sono coperte da una sottile ragnatela

La lotta contro gli acari si riduce all'irrorazione di aiuole con preparati insetticidi o zolfo colloidale. La pulizia sanitaria è importante: l'acaro del ragno va in letargo nei detriti delle piante e nei grumi di terreno. Per evitare che si moltiplichi, è imperativo ripulire il sito e allentare il terreno con l'inizio dell'autunno.

Insetto di prato

L'insetto dannoso danneggia tutte le parti verdi del crisantemo. L'insetto si nutre di foglie, boccioli e fiori che sbocciano. Sotto l'influenza del parassita, la pianta smette di fiorire, i suoi boccioli e fiori si sbriciolano e le foglie si deformano.

La cimice dei prati danneggia germogli, foglie e steli

La lotta contro la cimice dei prati consiste nello spruzzare le aiuole con insetticidi: Aktellik e Aktara, Skor. Per le infezioni deboli, puoi usare soluzioni fatte in casa: sapone e cipolla, ma non sempre portano risultati.

Prevenzione di malattie e parassiti nei crisantemi

Molte malattie sono curabili, ma il modo più semplice è prevenirne il verificarsi e non sprecare energie nella lotta contro i disturbi. La prevenzione delle malattie nei crisantemi si riduce a diverse misure:

  1. Ogni autunno, le aiuole vengono pulite accuratamente e tutti i detriti vegetali vengono rimossi. Nelle aree pulite, funghi e parassiti compaiono molto meno spesso.
  2. Le piante perenni in fiore devono essere annaffiate con parsimonia, evitando il ristagno del terreno. È molto più probabile che le malattie fungine si sviluppino in terreni paludosi.
  3. Il terreno in un'aiuola dovrebbe essere regolarmente fertilizzato con potassio e fosforo: queste sostanze aumentano la resistenza delle piantagioni alle malattie.
  4. Ogni primavera, le piante devono essere irrorate preventivamente con liquido bordolese, tre volte dopo l'inizio della stagione di crescita, ad intervalli di 10 giorni.

Affinché malattie e parassiti non si sviluppino su un'aiuola con piante perenni, si consiglia di allentare e diserbare regolarmente il terreno.

Consigli! Le piante perenni dovrebbero essere piantate in modo che crescano liberamente e non si oscurino a vicenda con la luce del sole e l'aria fresca.

Per la prevenzione delle malattie, è importante mantenere il sito in buone condizioni.

Conclusione

Le malattie del crisantemo sono facilmente riconoscibili dai loro sintomi caratteristici. Con l'inizio tempestivo del trattamento, la maggior parte dei disturbi può essere affrontata. Se le malattie sono incurabili, i crisantemi infetti devono essere rimossi il prima possibile.


Guarda il video: Covid-19 grave, ruolo degli antivirali e dei farmaci antinfiammatori dalle linee guida SIMIT (Febbraio 2023).

Video, Sitemap-Video, Sitemap-Videos