Consigli

Gladiolo: malattie e parassiti


La coltivazione dei gladioli è un'attività entusiasmante e gratificante. Un'ampia varietà di varietà attira i fioristi. Belle infiorescenze di diverse forme e colori possono trasformare il sito. Ma alcuni giardinieri, invece di piante lussuose, vedono piccole infiorescenze, tronchi contorti nell'aiuola. Il motivo principale sta nel fatto che i dilettanti inesperti prestano attenzione solo alla cura dei fiori. E spesso ha trascurato un altro passo importante nella crescita di un fiore: la prevenzione e il trattamento delle malattie o il controllo dei parassiti.

Quali malattie si trovano sui gladioli

Le principali malattie dei gladioli che si verificano sulle piante si dividono in infettive e non infettive. Spesso l'infezione si verifica con il seme o attraverso il terreno. Alcuni agenti patogeni sono trasportati da parassiti che attaccano i gladioli. A causa del danno, i gladioli cessano di fiorire, gravi danni portano alla morte delle piante. Pertanto, i fiori piantati vengono regolarmente esaminati per prendere le misure necessarie in tempo e attuano misure preventive. È necessario conoscere i segni delle malattie e i tipi di parassiti che riducono la vitalità dei gladioli.

I gladioli sono suscettibili alle malattie che colpiscono tutte le colture bulbose. Ma se queste malattie sono meno pericolose per le cipolle, i gladioli le tollerano più duramente. Ciò è dovuto al lavoro costante degli allevatori per migliorare le varietà. Molte specie moderne non possono essere coltivate senza l'uso costante di mezzi speciali. La maggior parte dei microrganismi patogeni che causano malattie si trovano nel suolo. Pertanto, è piuttosto difficile combatterli.

Gli agenti causali delle malattie possono essere suddivisi in gruppi:

  1. Virus. Le malattie virali si diffondono in qualsiasi regione e non possono essere completamente curate.
  2. Funghi. Le infezioni fungine colpiscono spesso le piantagioni di gladioli su terreni acidi.
  3. Batteri.

Le piante vengono infettate da spore o attraverso il sistema radicale. Alcune malattie del gladiolo si sviluppano sulle erbe infestanti, che sono spesso i principali vettori. Inoltre, le cause delle malattie dei gladioli possono essere facilmente:

  • condizioni climatiche sfavorevoli;
  • mancato rispetto dei requisiti della tecnologia agricola;
  • scelta analfabeta di varietà.

Prima di iniziare a coltivare e ad allevare i gladioli, fai scorta di informazioni utili sui possibili problemi. L'articolo elencherà i principali parassiti, nonché le malattie dei gladioli e il loro trattamento, una foto di ciascun problema.

Malattie fungine

Le malattie fungine dei gladioli sono anche chiamate marciume.

Tra questi, il più pericoloso e più comune è il Fusarium o marciume secco.

Questa malattia è causata dal fungo Fusarium oxysporum f.Gladioli. Tra le varietà moderne, i gladioli resistenti a questa malattia insidiosa non sono ancora stati allevati.

Le cause della malattia sono:

  • una combinazione di ristagno del suolo e clima caldo umido;
  • azoto in eccesso nella dieta;
  • piantare gladioli su terreni pesanti umidi;
  • forte ispessimento delle piante.

Attenzione! I cormi richiedono la massima attenzione nel periodo immediatamente successivo allo scavo per la conservazione e dopo la semina nel terreno.

Come determinare la sconfitta di Fusarium?

Esternamente, la malattia si manifesta dapprima per la curvatura e l'assottigliamento delle foglie, quindi per il loro ingiallimento e secchezza. Se guardi il cormo, sono visibili macchie depresse rosso-marroni su di esso - segni della malattia.

Il pericolo di Fusarium è la sua diffusione capillare. Se i cormi sono debolmente colpiti dalla malattia, ciò non salverà le piante sane vicine dall'infezione. È particolarmente importante ispezionare il materiale prima di riporlo per proteggere il resto dei gladioli. Ai primi segni di fusarium, i cormi malati vengono rimossi. Se la malattia viene notata nelle piantagioni, vengono scavate contemporaneamente al terreno attorno alla pianta. Puoi prevenire la comparsa di un'infezione fungina:

  • disinfezione di cormi in soluzione Fundazol;
  • spolverare il materiale di piantagione con la stessa preparazione prima di piantare;
  • alternando 15 minuti di riscaldamento (55 ° C) e raffreddamento in acqua fredda.

Se l'infezione non può essere evitata, il terreno deve essere trattato con tiazono con sabbia (1: 1). La miscela viene applicata durante lo scavo autunnale o primaverile del terreno.

La prossima malattia dei gladioli, nota a molti giardinieri, è la sclerotinia o marciume secco nero.

Come la precedente infezione fungina, ha le stesse ragioni del suo rapido sviluppo. Ma su terreni acidi e umidi, il freddo umido stimola la diffusione della malattia. Un segno di danno sarà la comparsa di piccole macchie scure sulle foglie. Le foglie si indeboliscono alla base, ingialliscono, quindi si seccano. Sul cormo non ci sono segni pronunciati della malattia, ma durante la conservazione la malattia si manifesta. Appaiono macchie di una tinta giallastra che, con l'aumentare, cambiano colore in rosso-marrone, quindi nero. Il cormo stesso diventa duro e marcisce.

I gladioli delle varietà precoci sono più resistenti alla malattia del marciume secco nero. Le misure preventive e i metodi per combattere la malattia sono identici a quelli sopra descritti. Se il terreno sul sito è pesante, allora aiuterà:

  • fare sabbia grossolana per piantare gladioli;
  • riduzione dell'acidità e dell'umidità del suolo con metodi noti;
  • raccolta dei cormi prima dell'inizio del maltempo.

Importante! Per prevenire le malattie, non applicare letame fresco sotto i gladioli.

Un'altra grave malattia che richiede l'attenzione dei coltivatori di fiori è il marciume grigio o botrite.

Causato dal fungo Botrytis gladiolorum. Può svilupparsi in qualsiasi periodo della vita dei gladioli e colpisce tutti gli organi del fiore.

Le foglie sono ricoperte da piccole macchie marroni con un bordo rosso. Crescono, cambiando il colore delle foglie, che muoiono. In caso di pioggia, sulle foglie è visibile una soffice fioritura. Lo stelo si rompe, poi si sdraia e il marciume penetra sotto. Il cormo muore. Le spore del fungo vengono trasportate dall'acqua e dal vento. Le misure di controllo non differiscono da altre malattie fungine, ma è possibile aggiungere un trattamento con una soluzione di bicarbonato di sodio di cormi prima di piantare (50 g di polvere per secchio d'acqua).

Malattie meno comuni sono penicillosi e marciume duro, fuliggine, curvularia.

Malattie batteriche

Rappresentano un grande pericolo per i gladioli se coltivati ​​su terreni alcalini e neutri.

La malattia più comune è la crosta.

Le parti superiori delle foglie diventano gialle e sul fondo della pianta si formano macchie di una tonalità bruno-rossastra. Successivamente, si trasformano in strisce lungo le foglie. Le foglie marciscono, lo stelo si rompe alla base. Sul cormo si formano anche delle macchie. Prima giallo, poi marrone. Durante il periodo di conservazione, la diffusione della malattia non viene osservata. Prima di piantare, la crosta viene pulita e il sito di taglio viene trattato con un verde brillante. I prodotti per il controllo di Scab sono inefficaci. La tecnica migliore sarebbe campionare materiale sano e seguire attentamente i requisiti della tecnologia agricola.

Cancro.

I principali portatori della malattia sono i nematodi e i batteri del suolo. Si forma un accumulo sul fondo, può verificarsi una germinazione prematura dei bambini. In caso di malattia, i peduncoli diventano meno resistenti, i fiori sono piccoli, la decoratività dei gladioli diminuisce. Per far fronte alla malattia, è necessario sterilizzare a fondo il terreno, distruggere i gladioli malati ed eseguire il trattamento pre-impianto dei cormi con "Fundazol". La malattia non si verifica molto spesso, ma è pericolosa per le piante coltivate in crescita nelle vicinanze.

Malattie virali dei gladioli da giardino

I fiori possono essere colpiti da malattie:

  • mosaico di fagioli gialli;
  • mosaico di cetrioli;
  • ittero degli astri;
  • tabacco maculato anulare;
  • pomodori anulari maculati.

L'elenco parla da solo, perché queste malattie si trovano su altre piante.

Un problema comune è il virus del mosaico giallo.

Sui fiori appare un'alternanza di zone colorate e non verniciate, che dona variegatura alle infiorescenze. I fiori stessi diventano piccoli e le infiorescenze si allungano. I cormi acquisiscono la tuberosità o, al contrario, diventano piatti, hanno una tinta bluastra. La trasmissione del virus della malattia è possibile al momento del taglio, dai cormi o dai loro figli.

Il mosaico di cetrioli porta anche a striature in tutta la pianta.

Da questa malattia, i gladioli svaniscono rapidamente, sembrano depressi con peduncoli deformati.

Quando sono colpite dai mosaici, le macchie possono assumere la forma di un anello chiuso, le foglie iniziano ad arricciarsi. Le lampadine diventano più piccole. I portatori di queste malattie sono i parassiti dei gladioli (afidi, tripidi). Per superare il mosaico, è necessario combattere i parassiti. Inoltre, è richiesta la stretta aderenza ai requisiti agrotecnici, la rimozione di tutte le piante malate, la scelta di materiale di piantagione sano. Non sarà possibile ottenere una vittoria completa sulla malattia con l'aiuto di agenti chimici, quindi la prevenzione delle malattie sarà l'arma principale nella lotta contro i mosaici.

Ittero degli astri

Può portare alla comparsa di fiori di una tinta verde, piantine sottili che ricordano cereali, arricciature di infiorescenze.

Elenco dei principali parassiti dei gladioli da giardino

I tripidi sono parassiti non solo dei gladioli, ma anche di altre piante.

Pertanto, la lotta contro di loro deve essere condotta in tutta l'area. Questo insetto si nutre di linfa, che indebolisce notevolmente le piante, riduce il loro effetto decorativo.

Il pericolo di tripidi è aumentato dalla sua capacità di trasportare malattie virali. I fiori gravemente colpiti non si aprono, le larve del parassita si trovano all'interno del bocciolo.

Importante! Dopo aver scavato i cormi, assicurati di trattarli con insetticidi! Durante lo stoccaggio, i tripidi vivono lì.

Devi combattere il parassita spruzzando le piantagioni con insetticidi e trattando i bulbi. Durante la stagione si effettuano almeno tre spruzzi.

Wireworms.

Quindi, chiamano la larva dei coleotteri clic. Questo parassita mangia il bulbo dall'interno.

Se questa sconfitta non porta alla morte del gladiolo, il pericolo di malattie fungine rimane a causa delle ferite risultanti sui tuberi. Questo parassita si sente bene su carote, creste di patate, in luoghi con una grande distribuzione di erba di grano. Pertanto, non vale la pena piantare gladioli dopo queste colture.

Consigli! Il gladiolo starà bene dopo pomodori, aglio e legumi.

Acaro della radice di cipolla.

Oltre a gladioli, gigli, tulipani, giacinti soffrono di questo parassita. Penetrano nel fondo del bulbo e depongono le uova. Le larve si nutrono del succo dei bulbi di gladiolo, indeboliscono la pianta. Per evitare la sconfitta, hai bisogno di:

  1. Osserva la rotazione delle colture. Non piantare gladioli dopo altri bulbi.
  2. Pulire il materiale dalle vecchie bilance prima di riporlo.
  3. Rimuovere con cura i residui di piante dal sito.
  4. È imperativo eseguire il trattamento termico e la disinfezione dei tuberi.
  5. Spruzzare con preparati a base di acari della cipolla.

Misure preventive generali per proteggere i gladioli da malattie e parassiti

L'attenzione principale sul sito deve essere rivolta alla prevenzione delle malattie. Dopo tutto, una pianta malata, a volte, non può essere curata. E anche i coltivatori principianti possono prevenire questo problema. Pertanto, semplici consigli per la prevenzione delle malattie saranno utili a tutti.

Quando coltivi i gladioli, devi:

  1. Osservanza obbligatoria della rotazione delle colture. I fiori tollerano bene un posto per non più di due anni consecutivi. Quindi iniziano a ferire di più e un anno dopo potrebbe iniziare una massiccia malattia dei fiori. Ciò è dovuto alla moltiplicazione di microrganismi patogeni che causano malattie: marciume e fusarium. Buoni aiutanti nella disinfezione del suolo sono nasturzio, calendule, calendula e senape. Queste piante sono piantate nei luoghi in cui crescevano i gladioli. Molti coltivatori posizionano le loro piantagioni attorno ai gladioli, il che porta lo stesso effetto e aiuta a evitare le malattie.
  2. Piantare piante in aree ventilate. Questo aiuta a contenere la rapida diffusione delle infezioni fungine.
  3. Non lasciare piante malate accanto a piante sane. È necessario rimuovere insieme ai cormi e parte del coma di terra adiacente.
  4. Condurre l'irrorazione preventiva di gladioli sani. A tal fine, utilizzare un infuso di aglio (si prepara con 100 g di aglio macinato e 10 litri di acqua) e una soluzione di permanganato di potassio (5 g di prodotto sono sufficienti per un secchio d'acqua). Il permanganato di potassio, contemporaneamente alla disinfezione del suolo, lo arricchisce di potassio. Questa lavorazione viene effettuata all'inizio di settembre. Le composizioni chimiche sono utilizzate solo nella fase iniziale della malattia dei gladioli. Non hanno lo scopo di curare, ma solo di proteggere i fiori sani nelle vicinanze che crescono.
  5. Pacciamare la piantagione di gladioli con aghi di pino per prevenire la comparsa di malattie. Il muschio di sfagno è utile anche a scopo preventivo.
  6. Spruzzare periodicamente i gladioli contro parassiti e malattie con soluzioni preventive di ossicloruro di rame e solfato di rame. Basta 20 g di sostanza in un secchio d'acqua.
  7. Dopo aver raccolto i cormi per la conservazione, rimuovere tutti i residui vegetali sul sito per ridurre la possibilità di svernamento di agenti patogeni e parassiti.

Queste semplici attività ti permetteranno di preservare le tue varietà preferite per diversi anni e di proteggerle da malattie e parassiti.


Guarda il video: Risultati delle strategie di contenimento di peronospora e oidio in vigneto (Gennaio 2022).

Video, Sitemap-Video, Sitemap-Videos