Consigli

Testa di zolfo: descrizione e foto

Testa di zolfo: descrizione e foto


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La testa di zolfo è un fungo del genere Psilocybe, il suo nome latino è Hyphaloma cyanescens. Si riferisce a campioni allucinogeni, quindi non è consigliabile raccoglierlo. Per il possesso e la distribuzione di funghi allucinogeni in molti paesi vengono imposte severe sanzioni. L'uso regolare della testa solforica è pericoloso per la psiche e la salute fisica.

Che aspetto ha un fungo dalla testa di zolfo?

Il cappello della testa di zolfo è piccolo, il suo diametro non supera i 5 cm, negli esemplari giovani è conico, crescendo assume la forma di una campana o di una pera. I bordi possono essere piatti o curvi verso l'alto.

Il colore del cappuccio in corrispondenza della testa di zolfo è giallo. Quando piove, il colore diventa castano. Macchie bluastre possono essere viste nelle aree danneggiate.

Il cappello del fungo è liscio, elastico, diventa appiccicoso con tempo umido, nei vecchi esemplari si nota una maggiore fragilità.

Lo strato portatore di spore è colorato in una tonalità di cannella, diventa rosso-marrone con l'età, possono apparire macchie viola-nere.

L'altezza della gamba alla testa di zolfo varia da 2,5 a 10 cm, il diametro va da 3 a 6 mm. La gamba è leggermente curva, si nota un notevole ispessimento nella parte inferiore. Il colore della gamba è bianco in alto, miele-ambra in basso. Con tempo asciutto, può essere presente una sfumatura bluastra.

La gamba è fragile, la sua superficie è ricoperta di fibre setose.

Dove cresce il fungo della testa di zolfo?

Cresce singolarmente o in piccoli gruppi, raccoglie alberi caduti, vecchi ceppi, depressioni umide con erba. La testa di zolfo può essere trovata nelle foreste di latifoglie, conifere e miste.

Appare in agosto, gli ultimi esemplari possono essere visti prima del gelo di dicembre.

Il territorio di distribuzione della testa di zolfo è la parte europea di Russia, Bielorussia, Ucraina, Nord Africa.

È possibile mangiare un fungo dalla testa di zolfo

L'uso di specie allucinogene, che includono la testa di zolfo, è irto di cambiamenti mentali. L'effetto sul corpo è paragonabile all'effetto della sostanza narcotica LSD.

Importante! Per mantenere la salute, è necessario rinunciare alla raccolta e all'uso della testa solforica.

Sintomi di avvelenamento

I primi sintomi compaiono molto rapidamente. Se il piatto viene mangiato a stomaco vuoto, ci vuole solo un quarto d'ora prima che compaiano i segni di avvelenamento. Se mangi una testa di zolfo dopo un pasto abbondante, possono essere necessarie circa due ore prima che compaiano i sintomi.

I principali segni che indicano l'uso di specie allucinogene sono:

  1. Stordito, trasformandosi in uno stato delirante.
  2. A una persona può sembrare che il tempo si sia fermato o abbia accelerato.
  3. C'è una sensazione di variabilità spaziale.
  4. La percezione del colore è compromessa.
  5. La vista e l'udito sono acuiti.
  6. C'è la sensazione che la coscienza stia lasciando il cervello.
  7. L'effetto sul corpo può causare emozioni sia positive che negative. In caso di malessere, possono comparire aggressività, rabbia, irritabilità.

Attenzione! L'uso frequente della testa di zolfo porta alla dipendenza psicologica.

Non solo il cervello umano soffre, la sua coscienza cambia, sono possibili sbalzi d'umore, ma la cosa più pericolosa è l'interruzione degli organi interni (fegato, reni e cuore).

Pronto soccorso per avvelenamento

Una persona sotto l'influenza di una testa solforica è pericolosa per gli altri. La sua coscienza annebbiata può reagire in modo inadeguato, quindi il paziente deve essere isolato.

Puoi rimuovere il piatto dallo stomaco lavandolo. Per fare ciò, alla vittima vengono somministrati diversi bicchieri di acqua calda da bere contemporaneamente, dopodiché si verifica il vomito e fuoriescono i resti di cibo.

Se una persona è incosciente, il vomito non può essere indotto, altrimenti potrebbe soffocare.

L'avvelenamento da testa di cera non richiede cure mediche, ma in alcuni casi è necessaria la disintossicazione. I contagocce riducono i sintomi clinici, eliminano il mal di testa.

Se una persona sviluppa un desiderio per l'uso ripetuto della testa solforica, è consigliabile mostrarla a uno psichiatra. Il trattamento per la dipendenza mentale dovrebbe essere fatto il prima possibile.

Gemelli esistenti

La testa di zolfo ha specie simili. Sono anche allucinogeni, ma meno pericolosi, poiché il loro contenuto di sostanze tossiche è molto più basso.

Varietà simili:

  1. La psilocybe papillare in giovane età sembra molto simile alla testa di zolfo, ma con l'età, il suo cappello rimane a forma di campana e si appiattisce nel fungo di zolfo. La specie non è commestibile, ha un effetto allucinogeno sul corpo umano.
  2. Paneolus bordato ha un cappello bruno-rossastro, che diventa nero quando è bagnato. La gamba è sottile, vellutata. L'odore è farinoso, sgradevole. Puoi distinguerlo dalla testa solforica dal suo luogo di crescita. Paneolus vive molto spesso nei cumuli di letame, nei pascoli. Il basso contenuto di psilocibina consente di utilizzare i funghi come alimento dopo la pre-bollitura.

Conclusione

La testa di zolfo è un fungo allucinogeno contenente psilocibina. In molti paesi, la sua raccolta e distribuzione è punibile dalla legge.


Guarda il video: conferenza: Lultima protezione del principe Tutankhamon (Dicembre 2022).

Video, Sitemap-Video, Sitemap-Videos