Consigli

Furetto delle steppe: foto + descrizione


Il furetto delle steppe è il più grande vivente allo stato brado. In totale, sono note tre specie di questi animali predatori: foresta, steppa, piedi neri. L'animale, insieme a donnole, visoni, ermellini, appartiene alla famiglia delle donnole. Il furetto è un animale molto agile e agile con le sue abitudini e tratti caratteriali interessanti. La loro conoscenza aiuta a comprendere meglio le cause del comportamento, le peculiarità della vita della specie in natura.

Che aspetto ha un furetto della steppa

Secondo la descrizione, il furetto della steppa assomiglia al nero, ma è più grande di esso. Il colore della testa dell'animale è bianco. L'animale ha una lunghezza del corpo fino a 56 cm nei maschi, fino a 52 cm nelle femmine. La coda arriva fino a un terzo del corpo (circa 18 cm). Il pelo di guardia del mantello è lungo, ma radi. Attraverso di essa è visibile un sottopelo spesso e di colore chiaro. Il colore del mantello dipende dal luogo di residenza, ma le caratteristiche generali della specie sono le stesse:

  • corpo: giallo chiaro, tonalità sabbiosa;
  • l'addome è giallo scuro;
  • petto, zampe, inguine, coda - nero;
  • muso - con una maschera scura;
  • mento - marrone;
  • i baffi sono scuri;
  • la base e la sommità della coda sono fulve;
  • sopra gli occhi - macchie bianche.

A differenza dei maschi, le femmine hanno punti luminosi quasi bianchi. La testa degli adulti è più leggera che in giovane età.

Il cranio del furetto della steppa è più pesante di quello del nero, fortemente appiattito dietro le orbite degli occhi. Le orecchie dell'animale sono piccole, arrotondate. Gli occhi sono luminosi, lucenti, quasi neri.

L'animale ha 30 denti. Tra loro ci sono 14 incisivi, 12 con falsa radice.

Il corpo di un rappresentante della specie è tozzo, magro, flessibile, forte. Aiuta il predatore a penetrare in qualsiasi buco, fessura.

Zampe: artigli muscolosi e forti. Le gambe sono corte e forti. Nonostante ciò, i furetti delle steppe scavano raramente buche. Per difendersi da un attacco, l'animale utilizza il segreto delle ghiandole anali con un odore disgustoso, che spara al nemico nei momenti di pericolo.

Le abitudini e il carattere dei furetti delle steppe

Il furetto delle steppe conduce uno stile di vita crepuscolare. Raramente attivo durante il giorno. Per il nido sceglie una collina, occupa le tane di criceti, scoiattoli di terra, marmotte. L'ingresso angusto si espande e la camera di riposo principale rimane la stessa. Solo in caso di urgenza scava una buca lui stesso. L'abitazione si trova vicino alle rocce, nell'erba alta, nelle cavità degli alberi, nelle antiche rovine, sotto le radici.

Il furetto nuota bene, sa immergersi. Si arrampica sugli alberi molto raramente. Si muove a terra saltando (fino a 70 cm). Salta abilmente da grandi altezze, ha un acuto udito.

Il furetto delle steppe è un solitario. Conduce questo stile di vita fino alla stagione degli amori. L'animale ha un proprio territorio per vivere e cacciare. Sebbene i suoi confini non siano chiaramente delineati, le lotte tra i singoli vicini sono rari. Con un gran numero di animali in un territorio, viene stabilita una certa gerarchia. Ma non è stabile.

Il furetto della steppa fugge da un grave nemico. Se è impossibile correre, l'animale rilascia un liquido fetido dalle ghiandole. Il nemico è confuso, l'animale abbandona l'inseguimento.

Dove vive allo stato brado

Il furetto della steppa si stabilisce in piccole foreste, boschetti con radure, prati, steppe, terre desolate, pascoli. Non gli piacciono i grandi tratti di taiga. Il luogo di caccia dell'animale è ai margini della foresta. Puoi trovare un predatore vicino a corpi idrici, fiumi, laghi. Vive anche nel parco.

Lo stile di vita del furetto della steppa è sedentario, è legato a un luogo, a un piccolo territorio. Per ripararsi, usa cumuli di legno morto, pagliai, vecchi ceppi. È estremamente raro stabilirsi accanto a una persona in rimesse, soffitte, cantine.

Il suo habitat si estende a pianure, altopiani, terreni montuosi. Il furetto delle steppe può essere visto nei prati alpini a un'altitudine di 3000 m sul livello del mare.

Una grande popolazione del predatore abita l'ovest, il centro e l'est dell'Europa: Bulgaria, Romania, Moldova, Austria, Ucraina, Polonia, Repubblica Ceca. L'animale si trova in Kazakistan, Mongolia, Cina. Negli Stati Uniti, il furetto delle steppe si trova nelle praterie a est delle Montagne Rocciose.

L'ampia area di distribuzione è spiegata da diverse caratteristiche del predatore:

  • la capacità di conservare il cibo per un uso futuro;
  • la capacità di cambiare la dieta;
  • la capacità di respingere i nemici;
  • la presenza di pelo che protegge dall'ipotermia e dal surriscaldamento.

Dove vive il furetto delle steppe in Russia

Il furetto delle steppe sul territorio della Russia è diffuso nelle steppe e nella zona della steppa della foresta. Sul territorio della regione di Rostov, Crimea, Stavropol, la dimensione della popolazione è notevolmente diminuita negli ultimi anni. L'animale vive nel territorio dalla Transbaikalia all'Estremo Oriente. È in grado di vivere in montagna ad un'altitudine di 2600 m. L'area della catena nel territorio dell'Altai è di 45000 metri quadrati. km.

In Estremo Oriente è diffusa una sottospecie del furetto delle steppe, l'Amursky, il cui habitat sono i fiumi Zeya, Selemzha, Bureya. La specie è sull'orlo dell'estinzione. Dal 1996 è stata inserita nel Libro rosso.

Cosa mangia il furetto della steppa?

Il furetto delle steppe è un predatore, la base della sua alimentazione è il cibo animale. È indifferente alla verdura.

La dieta dell'animale è varia, a seconda del luogo di residenza al momento. Nelle steppe, gopher, jerboa, lucertole, topi di campagna e criceti diventano le sue prede.

Il furetto della steppa caccia i roditori per terra, avvicinandosi di soppiatto silenziosamente, come un gatto, o scavando nelle loro tane. Prima di tutto, l'animale mangia il cervello del gopher. Non mangia grasso, pelle, gambe e interiora.

In estate, i serpenti possono diventare il suo cibo. Il furetto delle steppe non disdegna le grandi locuste.

L'animale nuota alla grande. Se l'habitat si trova vicino a corpi idrici, non è esclusa la caccia di uccelli, arvicole, rane e altri anfibi.

Il furetto della steppa ama seppellire il cibo in riserva, ma spesso si dimentica dei nascondigli e rimangono non reclamati.

Le accuse contro i predatori di attaccare pollame e piccoli animali sono notevolmente esagerate. Il danno attribuito a questo predatore viene spesso effettivamente inflitto all'uomo da volpi, donnole, faine.

Il volume di cibo mangiato al giorno dal furetto delle steppe è 1/3 del suo peso.

Caratteristiche di allevamento

La stagione degli amori per i furetti delle steppe si verifica tra la fine di febbraio e l'inizio di marzo. Gli animali raggiungono la pubertà all'età di un anno. Prima dell'accoppiamento, la femmina cerca rifugio per se stessa. Gli animali non hanno alcun desiderio di scavare una buca da soli, più spesso uccidono i roditori e occupano la loro casa. Dopo aver ampliato il passaggio nel foro a 12 cm, lasciano la camera principale nella sua forma originale, isolandola con foglie ed erba prima del parto.

A differenza dei furetti della foresta, i furetti delle steppe creano coppie persistenti. I loro giochi di accoppiamento sembrano aggressivi. Il maschio morde, trascina la femmina per il garrese ferendola.

Le femmine sono fertili. Dopo 40 giorni di gestazione nascono da 7 a 18 cuccioli ciechi, sordi, nudi e indifesi. Il peso di ciascuno è di 5 - 10 g Gli occhi dei cuccioli si aprono dopo un mese.

All'inizio, le femmine non lasciano il nido, alimentando i cuccioli con il latte. Il maschio in questo momento è impegnato nella caccia e porta la preda al suo prescelto. A partire dall'età di cinque settimane, la madre inizia a nutrire i cuccioli con la carne. La covata parte per la prima caccia all'età di tre mesi. Dopo la formazione, i giovani diventano adulti, indipendenti e lasciano la famiglia alla ricerca del proprio territorio.

Una coppia può avere fino a 3 covate a stagione. A volte i cuccioli muoiono. In questo caso, la femmina è pronta per l'accoppiamento in 1-3 settimane.

Sopravvivenza in natura

In natura, i furetti delle steppe non hanno molti nemici. Questi includono volpi, lupi, cani selvatici. Grandi rapaci, falchi, falchi, gufi, aquile possono cacciare animali.

Il furetto delle steppe ha buone caratteristiche fisiche, che gli permettono di nascondersi dagli artigli dei nemici. L'animale è in grado di buttare fuori pista la volpe e altri predatori se utilizza le secrezioni odorose delle ghiandole. Il nemico è confuso da questo, che dà il tempo di scappare.

In natura, i furetti muoiono spesso durante l'infanzia a causa di malattie e predatori. La capacità delle femmine di produrre diverse cucciolate all'anno compensa le perdite.

La durata media della vita di un furetto delle steppe in condizioni naturali è di 4 anni.

Le discariche e gli edifici artificiali rappresentano un enorme pericolo per gli animali. Non riesce ad adattarsi a tali condizioni e muore, cadendo nei tubi tecnici, soffocando in essi.

Perché il furetto delle steppe è elencato nel Libro rosso?

Gli esperti dicono che la popolazione del furetto delle steppe è in costante diminuzione, in alcune regioni la specie è sull'orlo dell'estinzione.

Nonostante il suo numero esiguo, fino a tempi recenti, l'animale veniva utilizzato a fini industriali per la fabbricazione di vari tipi di indumenti. Lo sviluppo della steppa e della steppa della foresta da parte dell'uomo porta al fatto che il furetto lascia il suo habitat abituale e si trasferisce in luoghi insoliti per esso. L'area di residenza si sta restringendo a causa del disboscamento, aumento della superficie coltivabile.

Gli animali muoiono di malattie: rabbia, peste, scrubingillosi. Anche il numero di furetti è in calo a causa della diminuzione della popolazione di scoiattoli di terra, alimento principale del predatore.

Il furetto delle steppe porta enormi benefici all'agricoltura, sterminando i roditori dannosi. Nelle aree in cui si sviluppa la coltivazione dei campi, la caccia è stata a lungo vietata.

Come risultato della riduzione del numero di individui, il furetto delle steppe è stato incluso nel Libro rosso internazionale.

Per aumentare la popolazione, si stanno creando aree protette, sono stati introdotti divieti di utilizzo di trappole - per prevenire anche l'uccisione accidentale del furetto delle steppe. Gli zoologi sono impegnati nell'allevamento di animali.

Fatti interessanti

Le abitudini del furetto selvatico della steppa e di coloro che vivono in casa sono state studiate dalle persone per molti secoli. Alcuni fatti della sua vita sono interessanti:

  • l'animale fa provviste in grandi volumi: ad esempio, 30 scoiattoli di terra uccisi sono stati trovati in una tana, nell'altra - 50;
  • in cattività, l'istinto di caccia di un animale scompare, il che gli consente di essere tenuto come un animale domestico;
  • i furetti della steppa, a differenza dei furetti della foresta, mantengono i legami familiari;
  • gli animali non mostrano aggressività nei confronti dei loro parenti;
  • dormire fino a 20 ore al giorno;
  • un cucciolo appena nato può stare nel palmo di un bambino di due anni;
  • il predatore non ha una paura innata delle persone;
  • il furetto dai piedi neri se la cava problematico;
  • la scarsa vista dell'animale è compensata dall'olfatto e dall'udito;
  • la normale frequenza cardiaca di un predatore è di 250 battiti al minuto;
  • il furetto funge da mascotte per i marinai americani.

Conclusione

Il furetto delle steppe non è solo un buffo animale soffice. Vive accanto a un uomo da molto tempo. Nell'Europa medievale, ha sostituito i gatti, oggi l'animale aiuta a proteggere i campi dalle incursioni di roditori nocivi. La dimensione della sua popolazione sta diminuendo ovunque, e quindi è necessario continuare a prendere misure per ripristinare la specie nei suoi habitat naturali.


Guarda il video: Cosa mangiano i furetti (Gennaio 2022).

Video, Sitemap-Video, Sitemap-Videos