Consigli

Le piantine di pepe vengono estratte: cosa fare


Piantine sane e forti sono la chiave per un buon raccolto. Le piantine di pepe in crescita hanno una serie di caratteristiche che dovrebbero essere prese in considerazione per ottenere piante di alta qualità che possono dare un ricco raccolto di frutti di pepe nell'attuale stagione di crescita.

Già alla fine dell'inverno, molti giardinieri sono preoccupati di prepararsi per la prossima stagione. I semi di pepe sono stati acquistati, il terreno è pronto. Alcuni raccolti vengono seminati per le piantine. Spesso il risultato non è incoraggiante già nella fase iniziale. Le piantine di pepe sono stese. Cosa fare? È necessario comprendere le ragioni ed eliminare, tenendo conto delle esigenze delle giovani piante alle condizioni di crescita.

Ogni pianta ha bisogno di 4 componenti per una normale crescita sana: luce, calore, acqua, sostanze nutritive.

Brillare

Alcuni giardinieri piantano semi di pepe già tra la fine di febbraio e l'inizio di marzo. Il desiderio di raccogliere il peperone il prima possibile è comprensibile. Secondo le date del calendario, la primavera è già all'inizio, anche se secondo le date fenologiche, può arrivare molto più tardi. Le ore di luce del giorno sono ancora troppo brevi perché le piantine di pepe in crescita abbiano abbastanza luce solare in pieno. E il clima primaverile non è sempre felice con il sole splendente.

Ogni pianta raggiunge il sole, di conseguenza abbiamo piantine fragili allungate. Otteniamo piantine di pepe con internodi allungati, che influiscono in modo significativo sulla resa. Con lo sviluppo normale, le piantine di pepe sviluppano internodi corti e ce ne sono più, rispettivamente, e ci saranno più cespugli con frutti che si svilupperanno dagli internodi. Se la pianta è allungata, la distanza tra i nodi è aumentata, quindi ci saranno meno frutti di pepe sulla pianta. Puoi raccogliere quasi il 30% in meno di raccolto. Conclusione: le piantine di pepe devono essere integrate in modo che le piante siano forti, con internodi corti.

Consigli! Il modo più semplice che molti giardinieri usano per aumentare la luce che cade sulle piantine di pepe è installare schermi riflettenti sui lati dell'apertura della finestra.

Il ruolo degli schermi è svolto da uno specchio o da un foglio, un isolamento in rotolo ricoperto da un foglio, persino carta bianca o tessuto. La luce del sole, cadendo sugli schermi, si riflette, colpisce le piante, illuminandole così.

Questo metodo, senza dubbio, è economico, non richiede grossi investimenti finanziari, ma non servirà a nulla nelle giornate nuvolose o se le vostre finestre si affacciano sul lato nord.

Quindi, nel tuo caso, non puoi fare a meno delle lampade per l'illuminazione supplementare delle piante. Va tenuto presente che non tutte le lampade sono adatte per organizzare un'illuminazione aggiuntiva per le piantine di pepe. Avrai bisogno di lampade il più vicino possibile allo spettro della luce solare. Le normali lampadine a incandescenza non funzioneranno.

  • Phytolamps "Flora" e "Reflax". Usa la lampada Flora in combinazione con un riflettore. È abbastanza economico. Reflax è dotato di riflettore incorporato e staffe di montaggio. Una cosa: i fitolampi sono molto costosi;
  • Le lampade fluorescenti possono essere utilizzate per l'illuminazione supplementare delle piantine di pepe. Ma hanno una luce fredda, sono poveri nello spettro rosso, tanto necessario per le piante;
  • Le lampade a LED sono le più promettenti oggi. I loro vantaggi: i LED sono economici, hanno uno spettro diverso, consumano un minimo di energia elettrica, sono facili da installare e utilizzare. Pertanto, hanno conquistato l'amore di molti giardinieri. La lampada a LED "Almaz" è avvitata in un normale supporto, è possibile utilizzare piccole lampade su una molletta. Almaz ha uno spettro blu - rosso e consuma pochissima elettricità.

Per il corretto sviluppo delle piantine, i peperoni necessitano di 12 ore di luce diurna.

Consigli! Se non hai l'opportunità di organizzare un'illuminazione aggiuntiva per le piantine di pepe, pianta i semi in un secondo momento, quando le ore diurne si allungano.

Un altro errore che i giardinieri alle prime armi commettono più spesso: seminano i semi in un contenitore molto spesso. Di conseguenza, si ottengono piantine ispessite di piantine di pepe. In questo caso, inizia la lotta per l'esistenza tra le piante. Le piantine si allungano, cercando di ottenere la massima quantità di luce solare, mentre si ombreggiano a vicenda.

Uscita: non stringere con un tuffo. Se le tue piante hanno 2-3 foglie vere, mettiti al lavoro. Sebbene sia possibile una scelta precedente e una successiva, quando 4-5 foglie vere sono già apparse nelle piantine. In date successive, la raccolta è più difficile, poiché l'apparato radicale delle piante è già abbastanza grande e intrecciato e le piante stesse sono allungate e indebolite. Pertanto, la raccolta tardiva delle piantine di pepe è estremamente dolorosa, si blocca nella crescita, di conseguenza, la prospettiva di ottenere un raccolto viene posticipata di oltre 2 settimane.

Il processo di raccolta non è difficile. Preparare preventivamente contenitori del volume di 300-500 ml, sempre con fori di drenaggio. Riempili di terra. Versate bene il contenitore comune con le piantine di pepe con l'acqua in modo da poter rimuovere la pianta senza danneggiarla, insieme a un pezzo di terra. Trasferisci in un nuovo contenitore separato. Cerca di mantenere la radice del peperone in posizione verticale e non piegarla o arricciarla, il che porta allo sbiadimento nello sviluppo della pianta.

Si consiglia ai giardinieri esperti di piantare immediatamente i semi in contenitori separati o in vasi o compresse di torba. Si ritiene che le piantine di pepe non tollerino bene la raccolta, si congelano nella crescita e sono in ritardo nello sviluppo. Pertanto, è meglio non immergere il peperone, ma trasferirlo, cioè spostarlo da un contenitore più piccolo a uno più grande insieme a un pezzo di terra, aggiungendo la quantità di terreno richiesta.

Calorosamente

Il mancato rispetto del regime di temperatura porta anche al fatto che le piantine di pepe vengono estratte.

Molto spesso, le piantine vengono coltivate sui davanzali, il davanzale della finestra è solitamente freddo. Non essere troppo pigro per mettere schiuma o uno spesso strato di cartone sotto i contenitori con piantine di pepe. Se le radici sono al freddo, non saranno in grado di assorbire i nutrienti. Questa misura è preventiva nel proteggere le piantine di pepe dalla comparsa di malattie fungine e virali.

Esistono diversi modi per aumentare la temperatura sul davanzale della finestra.

  • Il primo metodo: appoggiare le barre sul davanzale della finestra, sopra di esse mettere un compensato di dimensioni tali che una parte sporga oltre il davanzale della finestra. Ciò porterà al fatto che l'aria calda della batteria, che si solleva, incontrerà il compensato nel suo cammino e andrà sotto di esso, riscaldando così esso e le tue piantine;
  • In alternativa, utilizzare un isolamento in schiuma rivestito di pellicola. Venduto nei negozi di ferramenta. Piegare la striscia isolante con la lettera P. Allungare un lato. Metti sul davanzale della finestra, fai dei buchi in cima per i contenitori con piantine di pepe. La striscia si troverà sul davanzale della finestra con un lato, i contenitori rimarranno nei fori su di esso e la parte lunga scenderà alla batteria, dirigendo l'aria calda verso le piantine.

Dopo che sono comparsi i primi germogli, è necessaria una diminuzione della temperatura. + 17 + 18 gradi durante il giorno e +15 gradi di notte. A temperature più elevate, la pianta inizia ad allungarsi e le radici smettono di svilupparsi.

Dopo 3-4 giorni, il regime di temperatura dovrebbe essere leggermente regolato. +25 gradi durante il giorno, +16 gradi di notte. Con tempo nuvoloso +18 gradi.

Importante! La presenza di un contrasto tra le temperature diurne e notturne impedisce alle piantine di allungarsi.

Tempera le piante. A partire da aprile, i contenitori con piantine di pepe possono essere portati sul balcone, aumentando gradualmente il tempo da 1 ora a 8. E poi puoi andare alla permanenza 24 ore su 24 delle piantine sul balcone. A poco a poco, la pianta dovrebbe abituarsi all'abbondanza di luce solare. Si sconsiglia di esporre le piante direttamente al sole. Pertanto, le piantine di pepe si abitueranno ai cambiamenti di temperatura e trasferiranno i futuri trapianti nel terreno senza complicazioni.

Per rendere le piantine di pepe più facili da tollerare condizioni avverse, trattale con Epin ogni 10 giorni. "Epin" aumenta le difese delle piante contro temperature estreme, siccità, scarsa illuminazione e altri influssi ambientali negativi.

Umidità

Un'ulteriore cura regolare delle piantine di pepe consiste nell'annaffiare e nutrire. Qui agiamo sulla base del principio: “non nuocere”.

I primi 3-4 giorni dopo l'emergere delle piantine, non è consigliabile annaffiare affatto le piantine. Quindi le piantine vengono annaffiate con acqua calda + 25 + 30 gradi. Con molta attenzione, usando un cucchiaio o una siringa di gomma, poiché le piantine vengono facilmente lavate dal terreno.

Nei nostri appartamenti l'aria è molto calda e, il più delle volte, molto secca. Il terreno si asciuga rapidamente. Il desiderio dei giardinieri di annaffiare più spesso è comprensibile. Ma tutto va bene con moderazione. Elimina l'aria secca ventilando la stanza, ma non permettere correnti d'aria. Usa un dispositivo come un umidificatore. O semplicemente posiziona un contenitore d'acqua vicino alle piantine.

Evita che le piante appassiscano a causa della mancanza di umidità. Ma anche non inumidire eccessivamente. Il ristagno è l'altro estremo che può accadere alle piante a causa della tua generosità. Elevata umidità, piantagioni ispessite, aria stagnante portano allo sviluppo di una malattia come la gamba nera, che può distruggere completamente le tue piantine. Altre malattie altrettanto pericolose causate da funghi, virus e batteri vengono attivate su uno sfondo di elevata umidità.

Le piantine di pepe innaffiate dovrebbero essere costantemente moderate, senza eccessivo ristagno idrico e senza asciugare eccessivamente il coma terroso.

Top vestirsi

Se le condizioni sono soddisfatte e le piantine continuano ad allungarsi, molto probabilmente non hanno abbastanza nutrizione.

All'inizio, non dovresti nutrire le piantine di pepe, ci sono abbastanza nutrienti nel terreno.

La prima alimentazione può essere effettuata quando le piante sviluppano 2-3 foglie vere. Fertilizzante "Agricola - Forward" funziona bene, rinforza le piantine e favorisce lo sviluppo dell'apparato radicale.

È possibile utilizzare tali preparati per piantine di pepe: "HB - 101" e "Shine - 2", alternandoli. Questi sono biostimolanti della crescita naturale. "Shining - 2" è un fertilizzante microbiologico, quando viene introdotto nel terreno, la quantità di microflora utile aumenta. In assenza di tali microrganismi, vari agenti patogeni iniziano a predominare nel terreno.

Sulla base di queste preparazioni, puoi preparare una sorta di cocktail per piantine di pepe. Per fare questo, prepara una soluzione da "Shining - 2": impiega 1 ora per 0,3 litri di acqua. l. preparazione e zucchero semolato, sciogliere, lasciare per un giorno. Quindi, per preparare un bio-cocktail per 1 litro d'acqua, aggiungere: 1 cucchiaino della soluzione "Radiance - 2" preparata in precedenza, 2 gocce di "HB - 101", 2 granuli di "Healthy Garden" e "Ekoberin "preparativi.

Esistono altri stimolanti: "Epin", "Zircon", "Immunocytofit".

Combina il trattamento con stimolanti con la fecondazione. Usa: "Ideal", "Orton - Fe", "Aquadon - micro".

La seconda alimentazione va effettuata 10 giorni dopo la prima o nella fase in cui nelle piantine di peperone compaiono 5 foglie vere. Puoi nutrirti con urea e perfosfato (5 e 30 g, rispettivamente, per secchio d'acqua - 10 litri).

Le piante reagiscono bene all'introduzione della cenere e all'irrigazione con infuso di ortica.

Importante! Non sovralimentare le piantine di pepe. Potrebbe non essere necessaria una seconda poppata. Guarda le condizioni delle tue piante.

L'alimentazione finale delle piantine di peperone viene effettuata immediatamente prima di piantare le piante nel terreno in circa 3 giorni. Nutri le piantine con perfosfato e solfato di potassio (50 e 30 g per secchio d'acqua - 10 litri).

Giardinieri esperti consigliano di trattare le piantine di pepe nella fase di 3-4 foglie vere con la preparazione "Atleta". Questo farmaco regola la crescita delle piantine, le giovani piante non crescono troppo anche in assenza di una buona illuminazione. Non abusare del farmaco, puoi aggiungerlo una volta, diluendo il contenuto di 1 fiala per 1 litro di acqua. Le piante possono essere spruzzate o annaffiate. Tuttavia, sarà molto più corretto rispettare le condizioni per la crescita delle piantine.

Conclusione

Quando si analizzano le azioni nel processo di coltivazione delle piantine di pepe, la maggior parte dei giardinieri ha sempre determinati errori o l'intero elenco. La cosa principale è capire l'errore e correggerlo, il che porterà a piantine di peperoni sane e forti, e alla fine otterrai un buon risultato di raccolta garantito.


Guarda il video: COME COLTIVARE IL PEPERONCINO PICCANTE. La semina in semenzaio (Gennaio 2022).

Video, Sitemap-Video, Sitemap-Videos