Consigli

Gastroenterite al polpaccio


La gastroenterite nei vitelli e nelle mucche è una malattia abbastanza comune dell'apparato digerente che si verifica sullo sfondo di processi infiammatori che si verificano nel tratto gastrointestinale degli animali. La conseguenza più pericolosa di questa malattia è la disidratazione che si verifica nei vitelli e negli adulti, il che può portare a conseguenze piuttosto tristi.

Cause di gastroenterite

La gastroenterite può verificarsi nei bovini giovani e adulti per diversi motivi:

  • sanitario ed epidemico (violazione delle norme sanitarie e delle regole per la custodia degli animali, mancanza di vaccinazioni tempestive, ecc.);
  • genetico (basso livello del sistema immunitario di animali giovani e adulti);
  • fisiologico (debolezza generale degli animali causata da condizioni inadeguate della loro custodia, mancanza di un regime di temperatura costante nei luoghi in cui sono tenuti, loro ipotermia o surriscaldamento, mancanza di passeggiate all'aria aperta in qualsiasi periodo dell'anno);
  • infettivo (infezione del bestiame da varie fonti).

Nei vitelli, la gastroenterite si verifica più spesso a causa di un'alimentazione organizzata in modo improprio, vale a dire:

  • nutrire i vitelli con latte acido di bassa qualità;
  • passaggio troppo brusco dal tipo di alimentazione del latte al tipo di alimentazione per adulti;
  • annaffiare i vitelli con acqua troppo fredda o sporca.
  • nell'uso di mangimi di scarsa qualità;

    Importante! La causa principale della gastroenterite è l'alimentazione impropria del bestiame. Questo può manifestarsi:

  • inosservanza della dieta e del regime alimentare;
  • l'uso di mangimi congelati nell'alimentazione del bestiame, nonché mangimi marci, acidi, ammuffiti o disseminati di terra e sabbia.

Sintomi e decorso della malattia

La gastroenterite è una malattia che è sempre accompagnata da sintomi molto evidenti.

Importante! Il sintomo principale della gastroenterite è la presenza di diarrea intensa nell'animale.

A seconda della natura dell'infiammazione, si distinguono diverse forme di questa malattia, ognuna delle quali ha i suoi sintomi caratteristici:

Forma di gastroenterite

Sintomo caratterizzante

Necrotico

Feci acquose con frammenti di tessuti molli distinti.

Purulento

Le feci contengono tessuto morto e una macchia di grumi giallo-grigi.

Erosivo ulceroso

Feci acquose con coaguli di sangue.

Fibrinoso

Le feci contengono film di fibrina.

Per la natura del suo decorso, la gastroenterite ha 2 forme principali, ognuna delle quali ha anche i suoi sintomi.

La forma acuta è caratterizzata da:

  • comportamento indebolito di un vitello e di un adulto: l'animale può giacere a lungo nella stessa posizione o muoversi in modo caotico;
  • diminuzione dell'appetito o completa perdita di interesse per il cibo;
  • un forte aumento della temperatura corporea dell'animale;
  • diarrea, coliche e gonfiore;
  • violazione del sistema cardiovascolare, respirazione rapida;
  • digrignare i denti e gemere.

La presenza di questi segni indica la necessità di fornire un'assistenza tempestiva all'animale, poiché l'assenza di intervento medico può portare ad un abbassamento della temperatura, ispessimento del sangue e morte del bestiame.

Per il decorso della forma cronica, tutti gli stessi segni sono caratteristici di quella acuta, ma si esprimono molto più morbidi. Ciò si manifesta in salti e cali costanti nel miglioramento e nel deterioramento delle condizioni dell'animale, il che rende l'individuo molto esausto.

Diagnostica

Per la corretta diagnosi della gastroenterite, viene svolta tutta una serie di studi e attività, ovvero:

  • Esame di laboratorio del sangue di un individuo malato. Il sangue di un vitello o di un animale adulto viene prelevato per analisi al fine di stabilire in esso le caratteristiche quantitative di leucociti, eritrociti, emoglobina, ecc. L'analisi viene effettuata anche per escludere la possibilità di influenzare il decorso della malattia intestinale infezioni;
  • La temperatura corporea dell'animale è costantemente monitorata, secondo la quale, in questa malattia, si può parlare dell'andamento del suo decorso e delle dinamiche di sviluppo;
  • Viene eseguita un'analisi approfondita della razione alimentare di vitelli e vacche e delle loro condizioni di vita. In caso di malattia di un giovane vitello, che si trova nel tipo di alimentazione da latte, vengono analizzati il ​​regime, la completezza e la qualità della nutrizione di sua madre;
  • Studiano la situazione epizootica: la prevalenza dello sviluppo di malattie infettive nell'area di residenza dell'individuo malato.

Metodi per il trattamento della gastroenterite nei vitelli

Il trattamento della gastroenterite nei vitelli e nelle mucche si svolge in diverse fasi principali:

  1. Isolare un animale malato dalla mandria, interrompere l'alimentazione e chiamare un veterinario professionista. L'isolamento viene effettuato per escludere la possibilità di infezione di altri animali da un individuo malato.
  2. Lavaggio gastrico al vitello per eliminare ulteriori intossicazioni da sostanze tossiche. Il lavaggio viene eseguito, il più delle volte, con soluzione di bicarbonato di sodio o soluzione isotonica. I lassativi possono essere prescritti per svuotare le viscere.

    Importante! Va ricordato che il primo giorno, dopo l'instaurazione della gastroenterite in un vitello o mucca, viene prescritta la completa assenza di qualsiasi tipo di alimentazione. È consentita solo acqua potabile pulita senza restrizioni. In alcuni casi, per escludere la possibilità di esaurimento di un animale malato, è possibile aggiungere all'acqua glucosio, cloruro di sodio o acido ascorbico.

  3. Prescrizione di farmaci antibiotici e agenti antimicrobici. Inoltre, il veterinario prescrive necessariamente all'animale vitamine dei gruppi A, B, C, E. L'eliminazione del dolore e degli spasmi nel tratto gastrointestinale dell'animale viene effettuata utilizzando vari analgesici, No-shpy o Anestezin. Per ripristinare la normale microflora intestinale, all'animale vengono prescritti probiotici.
  4. Dopo che il punto critico della malattia è stato superato e il miglioramento delle condizioni dell'individuo ha un andamento positivo, viene prescritto un alimento dietetico separato per il vitello. Un brodo di riso viscido, un decotto di farina d'avena, infusi di erbe officinali, come la camomilla, hanno un effetto benefico sul corpo di un animale malato.

Attenzione! Prima un animale malato riceve assistenza medica, meno è probabile che abbia gravi conseguenze della malattia.

Previsione

Quando vengono rilevati i primi segni di gastroenterite in un vitello o in una mucca e quando le cure veterinarie vengono richieste in tempo, un esito positivo della malattia dipenderà dalla diagnosi corretta e dal trattamento qualificato. Se queste condizioni sono soddisfatte, la prognosi per il completo ripristino della normale attività vitale nei bovini è:

  • con una forma acuta di gastroenterite - circa 10 giorni;
  • nella forma cronica - circa 30 giorni.

Azioni preventive

La gastroenterite appartiene alla categoria delle malattie che vengono trasmesse molto rapidamente da individuo a individuo. Ciò significa che un vitello malato può facilmente infettare un'intera mandria. Al fine di prevenire un tale sviluppo di eventi, è necessario seguire attentamente tutte le misure preventive per contrastare la comparsa di questa malattia nel bestiame e monitorare attentamente i seguenti aspetti della vita di vitelli e mucche:

  • La modalità e la qualità del cibo ricevuto. Per i vitelli è particolarmente importante monitorare il rispetto del passaggio “soft” e graduale dalla dieta da latte a quella da adulto;
  • I mangimi destinati al cibo per vitelli e adulti dovrebbero essere ulteriormente arricchiti con vitamine e minerali;
  • Gli animali giovani non devono essere pascolati su terreno ghiacciato;
  • Condizioni di vita sanitarie per i bovini. Tutte le lettiere, le stalle e le mangiatoie devono essere pulite a intervalli regolari, l'acqua nei bicchieri deve essere mantenuta pulita e preferibilmente a temperatura ambiente;
  • La temperatura ambiente nell'area in cui vengono tenuti i vitelli e le vacche deve essere uniforme.

Conclusione

La gastroenterite nei vitelli e nelle mucche è una malattia del tratto gastrointestinale, caratterizzata da sintomi pronunciati e caducità. Il principale pericolo di questa malattia per i bovini è la disidratazione del corpo degli individui malati. Se l'assistenza medica non viene fornita all'animale malato in modo tempestivo, le conseguenze della malattia possono avere un triste risultato. Tuttavia, con una diagnosi tempestiva e una terapia corretta, la gastroenterite viene trattata con successo e l'animale ritorna rapidamente alle normali condizioni di vita.


Guarda il video: Dolore al polpaccio nella corsa (Gennaio 2022).

Video, Sitemap-Video, Sitemap-Videos